• Immunomicoterapia

Immunomicoterapia

E' un supporto immunologico a base di funghi medicinali che sfrutta i componenti attivi per bilanciare e sostenere la funzione immunitaria, supportando lo stato nutrizionale del consumatore garantendo una migliore qualità di vita. 

Il vantaggio di usare i funghi medicinali deriva dal fatto che sono "Super-Alimenti" funzionali adattogeni che lavorano in contemporanea su i 4 grandi sistemi di regolazione:

  • SISTEMA PSICHICO
  • SISTEMA ENDOCRINO
  • SISTEMA NERVOSO
  • SISTEMA IMMUNITARIO

L’equilibrio PNEI ( PsicoNeuroEndocrinolmmunologia ) è una condizione fondamentale per il mantenimento di un perfetto stato di salute.

 

lentinex grafico potenziamento

Il Sistema Immunitario

Il "Farmaco" più intelligente

Una risposta equilibrata del sistema immunitario è di fondamentale importanza per la prevenzione e la gestione di tutte le patologie.

Le cause di squilibri immunitari possono essere molteplici e di diversa natura e si verificano in seguito a: infiammazioni che con l’avanzare dell’età aumentano e cronicizzano, a trattamenti farmacologici, terapie chemioterapiche, antibiotiche, a uno stile di vita non corretto (mal nutrizione, fumo, alcool, mancata attività fisica, stress, ritmi frenetici della vita quotidiana), oppure a carenze vitaminiche e mineraliche dovute a una dieta poco differenziata e povera di nutrienti.

 

β-D-Glucani

immunomicoterapia b d glucani
I Funghi Medicinali svolgono attività adattogena o di Modificazione della Risposta Biologica (BRM). Questo avviene grazie al contenuto di β-glucani che compongono la parete cellulare dei funghi. I β-glucani sono polimeri lineari costituiti da unità monomeriche di glucosio unite da legame β-(1-3) e da ramificazioni β-(1-6), aventi dimensioni variabili e che sono in grado di modulare l’attività del sistema immunitario[1][2].

I numerosi studi e ettuati hanno dimostrato che la loro attività sembra dipendere dalla dimensione e dalla complessità strutturale: la prerogativa principale affinché vi sia una funzionalità a livello siologico è la conformazione dello scheletro polisaccaridico, ma soprattutto dalla tripla elica con avvolgimento destrorso (e sostituenti idro lici localizzati sulla superficie esterna della stessa).

È stata dimostrata la loro capacità di modulare la risposta immunitaria non-specifica[3], stimolare la fagocitosi e la produzione di citochine specifiche[4][5].

L’azione protettiva dei β-glucani è dovuta alla loro capacità di modulare la risposta immunitaria non-specifica, coinvolgendo diversi percorsi del sistema immunitario. D’altra parte, l’immunomodulazione specifica dei β-glucani può attivare attraverso la via classica o alternativa il sistema del complemento, stimolare le cellule T e aumentare la produzione di anticorpi[6][7].

Questi percorsi includono l’attivazione dei macrofagi, la stimolazione del sistema reticoloendoteliale e l’attivazione delle cellule Natural Killer. I macrofagi sono il bersaglio principale per i β-glucani che attivano queste cellule aumentandone dimensione e numero, stimolando la secrezione del fattore di necrosi tumorale (tNF) e aumentandone la fagocitosi degli antigeni. La stimolazione dei macrofagi avviene tramite il legame del β-glucano con il recettore Toll-Like 2 (TRL2) e stimolazione della produzione di TNF-α per il percorso del Fattore Nucleare -kβ (NF-kβ)[6][7][10][11]. L’azione immunostimolante dei β-glucani può anche essere associata alla loro capacità di attivare i leucociti[8].

 

Fonti bibliografiche

1. Xiao, Z., C.A. Trincado and M.P. Murtaugh, 2004

Xiao, Z., C.A. Trincado and M.P. Murtaugh, 2004. β-Glucan enhancement of T cell IFNγ response in swine. Vet. Immunol. Immunopathol., 102: 315-320. DOI: 10.1016/j.vetimm.2004.09.013

2. Sonck, E., E. Stuyven, B. Goddeeris and E. Cox, 2010

Sonck, E., E. Stuyven, B. Goddeeris and E. Cox, 2010. The effect of β-glucans on porcine leukocytes. Vet. Immunol. Immunopathol., 135: 199-207. DOI: 10.1016/j.vetimm.2009.11.014

3. Samuelsen, A.B.C., J. Schrezenmeir and S.H. Knutsen, 2014

Samuelsen, A.B.C., J. Schrezenmeir and S.H. Knutsen, 2014. Effects of orally administered yeast-derived beta-glucans: A review. Mol. Nutr. Food Res., 58: 183-193. DOI: 10.1002/mnfr.201300338

4. Vetvicka, V., 2011

Vetvicka, V., 2011. Glucan-immunostimulant, adjuvant, potential drug. World. J. Clin. Oncol., 2: 115-119. DOI: 10.5306/WJCO.v2.i2.115

5. Rubin-Bejerano, I., C. Abeijon, P. Magnelli, P. Grisafi and G.R. Fink, 2007

Rubin-Bejerano, I., C. Abeijon, P. Magnelli, P. Grisafi and G.R. Fink, 2007. Phagocytosis by human neutrophils is stimulated by a unique fungal cell wall component. Cell Host Microbe, 2: 55-67. DOI: 10.1016/j.chom.2007.06.002

6. Zeković, D.B., S. Kwiatkowski, M.M. Vrvić, D. Jakovljević and C.A. Moran, 2005

Zeković, D.B., S. Kwiatkowski, M.M. Vrvić, D. Jakovljević and C.A. Moran, 2005. Natural and modified (1→3)-β-D-glucans in health promotion and disease alleviation. Crit. Rev. Biotechnol., 25: 205-230. DOI: 10.1080/07388550500376166

7. Czop, J.K., 1986

Czop, J.K., 1986. The role of β-glucan receptors on blood and tissue leukocytes in phagocytosis and metabolic activation. Pathol. Immunopathol. Res., 5: 286-296. DOI: 10.1159/000157022

8. Sandvik, A., Y.Y. Wang, H.C. Morton, A.O. Aasen and J.E. Wang et al., 2007

Sandvik, A., Y.Y. Wang, H.C. Morton, A.O. Aasen and J.E. Wang et al., 2007. Oral and systemic administration of β-glucan protects against lipopolysaccharide-induced shock and organ injury in rats. Clin. Exp. Immunol., 148: 168-177. DOI: 10.1111/j.1365-2249.2006.03320.

9. Akramiene, D., A. Kondrotas, J. Didziapetriene and E. Kevelaitis, 2007

Akramiene, D., A. Kondrotas, J. Didziapetriene and E. Kevelaitis, 2007. Effects of beta-glucans on the immune system. Medicina (Kaunas), 43: 597-606. PMID: 17895634.

10. Meira, D.A., P.C. Pereira, J. Marcondes-Machado, R.P. Mendes and B. Barraviera et al., 1996

Meira, D.A., P.C. Pereira, J. Marcondes-Machado, R.P. Mendes and B. Barraviera et al., 1996. The use of glucan as immunostimulant in the treatment of paracoccidioidomycosis. Am. J. Trop. Med. Hyg., 55: 496-503. PMID: 8940980.

11. Pivarcsi, A., L. Bodai, B. Réthi, A. Kenderessy‐Szabó and A. Koreck et al., 2003

Pivarcsi, A., L. Bodai, B. Réthi, A. Kenderessy‐Szabó and A. Koreck et al., 2003. Expression and function of Toll‐like receptors 2 and 4 in human keratinocytes. Int. Immunol., 15: 721-730. DOI: 10.1093/intimm/dxg068.
 

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando questo sito sei d'accordo con l'utilizzo degli stessi.  |   Maggiori informazioni OK